ENRICO CASALE


Enrico Casale, classe 1985, si forma attraverso workshop e laboratori con Ascanio Celestini, seminari sulle “tecniche” del Living Theatre con Cathy Marchand e Gary Brackett, regia e recitazione con Massimiliano Civica al Teatro della Tosse di Genova, Fabrizio Contri, Mara Baronti, Danio Manfredini, César Brie, e stage cinematografici col regista Giuseppe Ferlito. Dal 2004 entra in diverse produzioni teatrali sia come attore (La finta giardiniera di W.A. Mozart , regia di Paolo Panizza; Uno studio per Marat-Sade, regia di Maurizio Lupinelli e Marat che debutta ad Armunia Teatro Festival) sia come aiuto regista (El corregidor y la molineira , regia di Antonio Salines). Nel 2005 è regista e attore del docu-film “Il gatto di plastica” con interviste a Gianni Minà, Giulietto Chiesa, Michele Santoro, Ennio Remondino, Roberto Zaccaria, Silvano Agosti. Il film successivo è il lungometraggio La Cimice di Vladimir Majakovsky (2007). Dall’aprile 2009 è impegnato nei progetto Accanto -Interventi per la coordinazione dell’integrazione scolastica e formativa delle persone con disabilità dove svolge il ruolo di “educatore teatrale” e regista degli spettacoli allestiti. Lavora inoltre come operatore teatrale presso lo IAL Toscana. E ’aiuto regista e attore del film di Luigi Faccini “Rudolf Jacobs -L’uomo che nacque morendo”, presentato alla Biennale del Cinema di Venezia nel 2011. E’ fondatore nel 2006 dell’Associazione Gli Scarti, firma la regia di numerosi spettacoli: MAUS -Mio padre Sanguina Storia (premio Giornata della Memoria Regione Toscana), La Bomba, Venticinquezeroquattro, Ubu Rex, La Serva Padrona (finalista Premio MyDreams -TPE Torino),Big Biggi One Man Show, L’ultimo Kaligola. Nel 2016 è assistente alla regia di Michela Lucenti in “Killing Desdemona” di Balletto Civile. Nel 2017 è assistente alla regia di Michela Lucenti in “Bettleropora” dell’Opera Neukolln di Berlino. Sempre nel 2017 riceve la Menzione speciale al Premio Scenario Ustica per “Faustbuch” (prodotto da Scarti) e il Premio della giuria ombra, a Santarcangelo Festival. Dal 2017 cura la direzione artistica assieme a Marco Martinelli (Teatro delle Albe) del progetto “PLAY-La non scuola alla Spezia”. Nel 2018 curerà il progetto nazionale di teatro in carcere (promosso da ACRI e Compagnia della Fortezza di Volterra), per il carcere della Spezia, in collaborazione e con la supervisione di Armando Punzo.


Enrico Casale
PRODUZIONI