La scena scomparsa

La Scena scomparsa – drammaturgia urbana della memoria teatrale della città” è un format ideato da Scarti e realizzato alla Spezia nella sua prima edizione
Il progetto è stato realizzato in partnership con soggetti pubblici e privati e sostenuto da Fondazione Carispezia tramite il Bando “Cultura in Rete” 2016. Si pone l’obiettivo di riportare alla luce della memoria vissuta e presente luoghi magici dove un tempo sorgevano sale teatrali e cinematografiche, senza nostalgie archeologiche.
Il progetto prevede:
– La ricerca storica sulla città e sui luoghi di spettacolo in funzione nel passato
– La realizzazione di una mappainfografica multimediale online con l’indicazione dei luoghi dove sorgevano in passato sale di spettacolo, corredate di contenuti sulla storia del luogo
– La realizzazione di un festival urbano che ripercorra i luoghi scomparsi attraverso spettacoli e performance che dialoghino con la storia di quei luoghi.

Edizione spezzina:
La scena scomparsa è un progetto ideato e realizzato da Associazione Culturale Scarti con il contributo di Fondazione Carispezia e in partnership con Kraken Teatro, ITG e Liceo Artistico Cardarelli La Spezia, Associazione Casarsa Teatro, Associazione Musicalamente, ASD A Testa in giù, Associazione Farfalle in cammino, Associazione tuquoque.

Dal Teatro Astra, al Politeama, dal Trianon al Diana, dal Monteverdi all’Odeon è stato creato un percorso per il pubblico che prevede per ogni tappa la realizzazione di una performance teatrale-circense-musicale-danzante strettamente connessa al luogo dove un tempo sorgeva la sala teatrale. Gli artisti che faranno rivivere le originarie vocazioni di questi luoghi saranno Roberto Alinghieri, Kraken Teatro, Compagnia Astorritintinelli, Musicalamente, Compagnia degli Scarti/Enrico Casale, Balletto Civile, Ciccio e Lisca
Il percorso tra le varie location è accompagnato dal “Walkabout” di Carlo Infante, responsabile di “Urban Experience”, un progetto culturale nazionale per “giocare le città” attraverso le pratiche creative del performing media. Il pubblico è dotato di radioline attraverso le quali Carlo Infante animerà la passeggiata tra gli antichi luoghi di spettacolo.

 

Le mappe info-grafiche online del percorso sono state realizzate dagli studenti del Liceo Artistico e dell’Istituto Tecnico Geometri V. Cardarelli.

MEDIA

CONTATTI

Andrea Cerri

+393477033678

teatro@associazionescarti.it

Altre produzioni