Credits

Media

Date

Press

Contatti

Mondocane

Più che un monologo, un non dialogo con la madre e con la ex fidanzata, nel quale il protagonista, usando come arma la menzogna, intraprende una lotta passiva contro gli altri e ciò che lo circonda, lasciandosi scorrere addosso una vita imprendibile, indomabile e a volte crudele.
L’urgenza che mi ha portato a cominciare questo progetto è la mia condizione di venticinquenne condannato a morte ogni giorno dai telegiornali, con i sondaggi sull’andamento del paese, sulla pensione che non vedrò mai, sul lavoro che non avrò mai, sulla vita che non avrò mai. Bombardato ogni giorno dalle previsioni di un futuro infernale, ho voluto lavorare sull’unica cosa che ci può salvare quando stiamo precipitando a caduta libera in un mare di problemi non nostri, la speranza di una seconda possibilità. Il protagonista ha appena finito il suo esame di maturità ed è deciso a fare l’avvocato, figura lavorativa in cui vede una possibilità di cambiamento e riscatto.
Egli costruisce mattone dopo mattone un instabile castello fatto di piccole bugie, che alla fine gli crollerà addosso inesorabilmente. Tagli temporali netti lo fanno scorrere di colpo avanti di mesi e a volte anni segnando in modo grave la sua progressiva sconfitta, prima come studente, poi come lavoratore e poi in quanto uomo. Così tira avanti, tra una bugia e l’altra, tra uno stage e l’altro…apparentemente in movimento ma in realtà fermo ad aspettare la disfatta.
Bloccato, inerme, schiacciato da tutto per poi esplodere nel momento meno opportuno.
Chiuso fuori da tutto, distante da tutto, preso a frustate da un mondo che non gli appartiene,
Daniele se ne fotte e alza la musica a palla.
Perché o si balla o si muore.
Una tragedia dell’ambizione nell’epoca dell’impossibilità.

 

Premio Tagad’Off 2016 e menzione speciale per la migliore recitazione e per la migliore drammaturgia.
Premio TrenOff 2017 (Bologna)

CREDITS

di Daniele Turconi e Matteo de Blasio
con Daniele Turconi
alla console Matteo de Blasio
voci registrate Gipo Gurrado e Elena Scalet
produzione Gli Scarti-Frigoproduzioni

MEDIA

PROSSIME DATE

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

CIRCUITAZIONE

28 FEBBRAIO 2018 TEATRO ROSSI – PISA
3 GIUGNO 2018 TEATRO ROSSI – MILANO
12 LUGLIO 2018 FABBRICA EUROPA – FIRENZE
21 LUGLIO 2018 TEATRO ROSSI – PISA
3 GIUGNO 2018 TEATRO ROSSI – MILANO
12 LUGLIO 2018 FABBRICA EUROPA – FIRENZE
28 FEBBRAIO 2018 TEATRO ROSSI – PISA
3 GIUGNO 2018 TEATRO ROSSI – MILANO
12 LUGLIO 2018 FABBRICA EUROPA – FIRENZE
21 LUGLIO 2018 TEATRO ROSSI – PISA
3 GIUGNO 2018 TEATRO ROSSI – MILANO
12 LUGLIO 2018 FABBRICA EUROPA – FIRENZE

PRESS


“Mondo Cane è un lavoro di una crudeltà esemplare, che racconta un personaggio, fra iro-nia e realtà, incapace di aderire ad alcun precetto politico, sociale emotivo che non sia una piccola dimensione edonistica larga poco più della sfera intima.”

“Renzo Francabandera, PAC.

“Mondo Cane ha un’inoppugnabile qualità: quella dell’urgenza. Su tal base, si guadagna a priori la piena cittadinanza nella piazza teatrale italiana; anzi, è forse proprio a causa di quell’urgenza, di quel promanare da un nucleo di dolore disagiato, sghembo e abrasivo, che si approssima a mosca bianca del nostro panorama scenico.”

lgor Vazzaz, Lo sguardo di Arlecchino.

“Daniele Turconi ha quello che ogni attore dovrebbe avere: sfrontatezza, capacità di rottura, quel crack che silenzia i brusii e accoglie nei suoi occhi infuocati l’attesa del pubblico, in bilico tra l’essere pericoloso e l’accoglienza suadente. ”

Tommaso Chimenti, il fatto quotidiano.
CONTATTI

Andrea Cerri

+393477033678

teatro@associazionescarti.it

Altre produzioni