Credits

Media

Date

Press

Contatti

Vecchia sarai tu!

Come viviamo oggi l’età che avanza? Abbiamo ancora il diritto di invecchiare?
In una società in cui la vecchiaia è diventata un vero e proprio tabù e le persone anziane sono sempre più relegate ai margini, VECCHIA SARAI TU! ci regala un altro punto di vista.

Tre generazioni a confronto offrono un ritratto divertente e amaro sullo scorrere del tempo: nonna Armida, chiusa in ospizio contro la propria volontà e determinata a tornare alla vita di sempre, sua nuora Sabine, impegnata a fermare il tempo sul proprio corpo e la nipote Monica, ossessionata dallo scorrere veloce dei giorni, che non le permette di vivere appieno la vita.

Uno spettacolo che con leggerezza e sensibilità porta a riflettere su quanto la vecchiaia possa anche essere un dono e regalare ancora momenti ricchi e belli.

“Non è importante aggiungere anni alla vita, ma vita agli anni” diceva Rita Levi Montalcini e forse il segreto sta proprio nello smettere di combattere il tempo, cercando piuttosto di viverlo assaporandone ogni momento con la “giovinezza” più importante, quella del cuore.

CREDITS

di A. Questa – F. Brandi
regia Francesco Brandi
coreografie Magali B. “Compagnie Madeleine&Alfred”
disegno luci Carolina Agostini
organizzazione generale Serena Sarbia
una produzione LaQ-Prod/ Gli Scarti


Premio Cervi-Teatro della Memoria 2012
Premi Calandra 2012 Migliore Spettacolo, Migliore Attrice, Migliore Regia

CONTATTI